Il presidente dell’Autorità nazionale palestinese Abu Mazen ha ricevevuto la cittadinanza onoraria di Napoli, a conferirgliela è stato il sindaco di Napoli Luigi De Magistris con una cerimonia tenutasi a Palazzo San Giacomo, ed ha ricordato, nel discorso tenuto, che Napoli è gemellata con   Nablus, cittadina della Cisgiordania.
Poi a Pompei il sindaco della cittadina , Claudio D’Alessio, ha  consegneto ad Abu Mazen le chiavi della città, poi il Presidente si è recato in visita agli Scavi archeologici. Nel pomeriggio  infine, nella Maison de la Mediterranee, in via Depretis, a Napoli,ha ricevuto il premio Mediterraneo 2013 – edizione speciale assegnatogli dalla Fondazione Mediterraneo;nella motivazione si legge che Abu Mazen «è stato l’artefice del dialogo nella costruzione del difficile processo di pace tra Israele e Palestina». Il presidente Abu Mazen si è detto di essere lieto e onorato di essere qui a Napoli.” I napoletani amano la pace e la fratellanza. C’è armonia tra loro e il popolo palestinese”. “I nostri caratteri sono simili”, ha affermato Abu Mazen parlando dei cittadini napoletani e del popolo palestinese e ribadendo il suo <grazie a tutto il popolo italiano per il sostegno alla causa palestinese>. L’Italia, ha ricordato il leader dell’Anp, ” è stata tra i primi Paesi a sostenere il riconoscimento della Palestina”. De Magistris ha ribadito il suo impegno per il riconoscimento di uno stato palestinese e che: “”Napoli e’ città’ di pace, di culture e religioni nel suo discorso. Il sindaco ha sottolineato che Napoli ”non conosce razzismo e intolleranza. Per noi il diverso e’ una ricchezza e non un pericolo ”.

Facebook Comments