Parole della lingua napoletana, quasi dimenticate

Liscio, liscia 

La parola liscio (liscia) sta a significare liscio, levigato

la parola deriva dal latino lisius.

Trattiamo questa parola non tanto per se stessa, in quanto non è certamente tra le parole in disuso o dimenticate, ma perché lo sono alcuni termini, frasi o modo di dire legati ad essa.

‘0 liscio: gioco praticato a Napoli fino agli anni 60 (ne parliamo a parte).

So liscio pe te: sono a tua disposizione (pronto a litigare).

Piglià ‘e liscio: non è riuscito a frenare, riferito soprattutto a tram.

Liscio ‘e scorza: avere la coscienza pulita.

Liscio e sbriscio: squattrinato, accoppiamento di liscio con sbriscio, leggero, vuoto, al verde, sbrindellato, seminudo.

Liscio: nel gioco del tresette significa che ho carte dello stesso seme.

Liscio e busso: come sopra ma ho anche o un due o un tre.

Liscebbusso: sgridata, rimprovero, partaccia.

 

Facebook Comments