News

Baku

Baku è città gemellata agli inizi anni ’70 con Napoli, fu fondata nel VI secolo si dice da Alessandro Magno, è situata sul Mar Caspio nella penisola di Asperon. La cartina dell’Azerbagian ci ricorda la forma di una aquila e la sua capitale, Baku appunto, la testa di questo animale. La penisola di Asperon si protende per circa 60 km nel mare. La sua crescita, agli inizi, fu abbastanza lenta, si pensi che agli inizi del 19° secolo essa faceva appena 8.000 abitanti. Con lo sviluppo industriale e soprattutto con la scoperta di giacimenti petroliferi nei sui pressi la sua popolazione ebbe una graduale e costante crescita ,tale che nel 1913, furono censiti 400 mila abitanti. Attualmente essa occupa una immensa area della penisola di Asperon e co una popolazione che sfiora i 2 milioni di abitanti. Asperon è alla stessa latitudine dell’Italia e Baku, quasi a quella di Napoli, ma con clima abbastanza diversi. La sua riviera sul mare ricorda molto da vicino quella di Napoli, ed in più Baku è anche in parte in collina. Ha una cinta muraria risalente al sec. XII, in essa si trovano interessanti monumenti quali il palazzo e la moschea del Khan, del secolo XV. La città fece parte dell’Impero islamico e fu poi conquistata dagli Ottomani cui appartenne dal 1583 al 1606; passò poi ai Persiani e nel 1906 venne definitivamente incorporata nella Russia zarista. Alla fine dell’800 e nei primi anni del 1900 fu uno dei principali centri del movimento operaio russo e teatro di una serie di scioperi tra il 1903 e il 1914. Dopo la Rivoluzione di ottobre, l’Azerbagian aderì alla U.R.S.S, con la scomparsa della Unione sovietica è diventata Repubblica indipendente.