Cacciuttiello

da Gen 24, 2022Napoletanità, parole napoletane

Parole della lingua napoletana, quasi dimenticate

 Cacciuttiello

Significa cucciolo di cane e come la parola cacciotto deriva dallo spagnolo “cachorro” (cucciolo, cagnolino) che deriva a sua volta dal latino “catulus” avente lo stesso significato.

Il termine viene usato per definire un innamorato assai fedele ma anche  una persona remissiva o addirittura servile che segue, spesso anche fisicamente, un’altra. “ Me pare ‘nu cacciuttello!

Ma la frase “ fà ‘e cacciuttelle ‘ncuorpo” significa arrabiarsi , rodersi!

La cacciuttella, al femminile deriva sempre dalle stesse parole (es. catella dal latino) sta per cagnetta ma più propriamente a quella che cerca i cani maschi e quindi è riferito a una ragazza altresì graziosa e leggera ma anche di facili costumi.

Ma pochi sanno che col termine cacciuttello è chiamato un pesce commestibile, il gattuccio, uno squaletto appartenente alla famiglia Scyliorhinidae molto diffuso in tutto il mediterraneo. Il perché il gattuccio è chiamato cacciuttielo suonerebbe strano e inappropriato, ma non è cosi il nome in lingua napoletana è più appropriato di quello italiano in quanto il termine scientifico che identifica questo pesce è Scyliorhinus canicula e da qui appunto cacciuttello.

Facebook Comments

Traduci

Adsense

Siti Amici

advertisement advertisement advertisement

Articoli recenti

Strade di Napoli