Tour de France e.. NapoliTour de France e.. Napoli

Tour de France e.. NapoliTour de France e.. Napoli

Ai tanti “Professori” di CICLISMO, che criticarono Napoli per la tappa di apertura del GIRO d’ITALIA, parlando di cadute per le buche, mentre erano dovute alla carreggiata stretta, alla velocità ed alla leggerezza de materiali ciclistici che basta poco per favorirle, alla “gran boucle”, il top del ciclismo mondiale, organizzato alla perfezione, secondo i…nostri cugini transalpini, caduta ieri a pochi Km. dal traguardo, pullman, fermo sul traguardo, sbloccato in tempo quando si pensava di accorciare di 3 Km. la gara. Oggi cane che invade la carreggiata, mentre arriva il gruppo per la volata sul traguardo con un rischio da brivido !!!!!! 
E…allora NON succede solo e tutto a Napoli, carissimi !!!!!!!!

Articolo postati da Mimmo Tiseo su facebook

Associazione Napoli nel mondo e … la cultura

Associazione Napoli nel mondo e … la cultura

Da alcuni è stato frainteso l’oggetto sociale della nostra Associazione , c’è che ci classifica come associazione che fa solo informazione calcistica. E vero che su questo sito facciamo informazione calcistica  sul Napoli, ma il Napoli fa parte della informazione globale che si dà ai napoletani, fa parte  del nostro Dna, ma comunque è cultura. Sul sito ci sta la voce ” CATEGORIE” ed in essa la sezione Strade di Napoli  dove sono descritte alcune strade di Napoli la cui toponomastica  non è ovvia, ma curiosa: questa è cultura! Sono state descritte due monografie: L’Alifana e  ‘o Papunciello, ovvero riguardanti  due vecchi trasporti su rotaie a Napoli, e se questa non è divulgazione culturale cosa è?  Poi inviterei a leggere lo statuto in home page “Associazione ” .   Ma possiamo sintetizzare che: < l’associazione culturale “Napoli nel mondo”, ha lo scopo di mettere in contatto tra loro tutti i Napoletani sparsi nel mondo, ovvero persone nate  o residenti nelle città indicate quali “Napoli” o discendenti da napoletani, intesi comunque quali napoletani anche i nati nella Provincia di Napoli ed in qualsiasi comune della Regione Campania, essendovi Napoli il capoluogo,  o in qualsiasi luogo il cui nome è collegato a Nea-polis, quindi Napoli, Naples, Neapolis,Neòpolis, o comunque discendenti da essi. La associazione ha tra gli scopi gli scambi culturali, economici e turistici fra queste città e anche fra le località gemellate a Napoli. Inoltre è volontà dell’associazione di voler istituire il premio “Napoli nel mondo “, premio dato a chi ha contribuito a portare il nome di Napoli nel mondo; e altro sogno che si prepone è quello della istituzione delle Isolimpiadi o Sebastà, ovvero giochi olimpici che si facevano a Napoli in età imperiale.> Dal sito  si può risalire e vedere tutte le località denominate Napoli, sparse nel mondo, la sezione legata al Napoli calcio e la rubrica sulle strade di Napoli, alla voce categorie cliccare sul triangolino > ed appaiono tutte le strade fin ad oggi censite.

Il Presidente

 

Vota il Vesuvio tra le 7 meraviglie del mondoVota il Vesuvio tra le 7 meraviglie del mondo

Vota il Vesuvio tra le 7 meraviglie del mondoVota il Vesuvio tra le 7 meraviglie del mondo

Anche il Vesuvio è candidato ad essere annoverato tra le ‘sette meraviglie del mondo’. Il vulcano è stato selezionato quale ‘bellezza italiana’ tra i 28 finalisti mondiali tra cui figurano anche le Maldive, il Grand Canyon, la Foresta amazzonica, il Mar Rosso e le Galapagos.
Il concorso è stato ideato dalla NewOpenWorld Corporation per individuare le 7 meraviglie naturali del pianeta.

Vota per il Vesuvio e per l’Italia su: http://www.new7wonders.com

Leoni a Quarto (Na)Leoni a Quarto (Na)

Leoni a Quarto (Na)Leoni a Quarto (Na)

Ci riferiscono che a Quarto è stato intravisto un branco di leoni tra cui alcune leonesse, sono docili e disponibili, tenaci e volitivi, ma non facciamoli arrabbiare, graffiano e mordono.  I loro nomi sono nostrani:  Mimmo, Rosaria, Rosario,Maria, Mario, Enzo, Antonio, Francesco, Gennaro. Uno di essi è steso  con la coda alzata davanti alla Fescina.

Il Santuario a Quarto? Eccolo!Il Santuario a Quarto? Eccolo!

Il Santuario a Quarto? Eccolo!Il Santuario a Quarto? Eccolo!

Oggi alle ore 12 il sindaco Sauro Secone ha tenuto una conferenza stampa insieme a padre Gennaro Guardascione presso la struttura Regina della Pace di via Plinio il Vecchio, a poche decine di metri dalla cava, per presentare il progetto e il plastico del Santuario mariano, l’unico che sorgerà nella zona flegrea e finanziato con i fondi dell’otto per mille, i cui lavori inizieranno entro l’estate nell’area a ridosso delle cave indicate come sede di discarica. Un progetto bellissimo, come si può vedere dalle foto, un complesso che occuperà l’area di via Plinio il Vecchio e che si integrerà con la struttura già esistente ed in fase di ristrutturazione che ospiterà delle monache, all’interno di questa struttura vi sono delle casette, una tensostruttura e tra un piano e l’altro dell’edificio, un bellissimo Crocefisso.

Padre Gennaro Leone, parroco della Chiesa di S. Maria degli Angeli in Monteruscello, responsabile per conto della Curia del progetto, ha illustrato le fasi attuative della realizzazione di quello che era un sogno del missionario padre Giuseppe Russo, per tutti Don Pippo.  Era presente un nutrito gruppo di cittadini, nonchè i rappresentanti di alcune associazioni, del Comitato antiodiscarica, del Consiglio Comunale e delle forze dell’ordine e laici della curia.

I progettisti hanno descritto e spiegato che la chiesa e l’aula congressi potranno ospitare circa 400 persone e che il progetto esecutivo è definitivo e sarà protocollato al Comune di Quarto per la autorizzazione all’apertura cantieri entro la fine di febbario. Il sindaco nel lodare tale progetto che andrà ad impreziosire il territorio di Quarto, si è impegnato con tutti i presenti che non appena presentata tale documentazione, convocherà in seduta strordinaria il Consiglio Comunale per deliberare le dovute autorizzazioni.

E’ stata volontà di tutti ribadire lo slogan: <“ Si al Santuario, no alla Discarica“>